Seguici su

"Donne a Salso, Donne di Salso" in mostra alle Terme Berzieri

Cos'è

Le donne da copertina – artiste, attrici, stelle dello spettacolo e dello sport, personaggi del bel mondo – e le donne che hanno lavorato dietro le quinte per far funzionare la grande macchina dell’accoglienza e del termalismo che ha reso la città una delle capitali mondiali del relax e del benessere.  La mostra fotografica “Donne a Salso, Donne di Salso” gioca sapientemente su questo dualismo tutto al femminile. Il percorso espositivo sarà inaugurato sabato 5 ottobre alle 17,30 nello splendido complesso déco d

elle Terme Berzieri. Accanto alle immagini d’epoca delle ospiti famose che in più di un secolo hanno trascorso sotto i riflettori i loro soggiorni in città, ecco gli scatti che ritraggono la quotidianità di tutto quel piccolo universo di lavoratrici (stiratrici, lavandaie, cameriere, operatrici termali) che, con discrezione e sapienza, hanno contribuito a al successo globale di Salsomaggiore e sono riuscite a conquistare la propria indipendenza. Le immagini provengono dagli archivi Bocelli, Davighi e Moseriti. Tutte le protagoniste della raccolta fotografica, che è suddivisa in cinque sezioni, compongono un'antologia di immagini che, partendo dalla fine dell’800, dialoga con il presente e guarda al futuro di Salsomaggiore e delle donne in particolare. Un racconto fotografico, corredato di pannelli descrittivi, che si pone l’obiettivo di parlare delle radici della storia salsese alla cittadinanza e, con visite guidate, anche agli allievi delle scuole cittadine. La mostra, che chiuderà il 16 ottobre, rientra nell’ambito del ciclo di eventi del progetto “365 volte donna” realizzato dal Comune di Salsomaggiore con la collaborazione di ASP “Distretto di Fidenza”, il sostegno del Consorzio Terme Berzieri e Coop alleanza 3.0, e la collaborazione della Pro Loco di Salsomaggiore, dell’Associazione Italiana Genitori del Distretto di Fidenza, di Lilt, di AVI Emilia Romagna Onlus, Insieme per la Salute e la consulenza di Lorenzo Davighi del Circolo Fotografico Zoom.